Cosa dovrebbe imparare Hollywood da Stranger Things - Black Mària
domenica, novembre 19, 2017
Black Mària

Cosa dovrebbe imparare Hollywood da Stranger Things

Negli ultimi anni stiamo assistendo ad una vera moria di creatività, le major hanno iniziato a propinarci reboot, remake e qualsiasi cosa con il prefisso “re-” che vi può venire in mente.

In questa situazione ci troviamo al cinema praticamente sempre lo stesso prodotto, anzi il più delle volte un film peggiore o ad ogni modo qualcosa di cui non si sentiva minimamente il bisogno. È chiaro che in questa marea di remake, reboot, sequels, prequels e spinoff ci sono anche prodotti di buona qualità, a volte ottima, ma il problema e la mia critica sta nella totale mancanza di fantasia e di film originali, mancanza che ormai c’è da diversi anni.

E poi…

E poi c’è Netflix che in questa calda estate povera di nuovi contenuti e in cui mi ero riavventurato nell’ennesimo rewatching di Twin Peaks mi viene incontro e mi dà speranza e gioia con Stranger Things, un concentrato di nerdaggine e amore per il cinema di qualità veramente eccelsa, ma soprattutto un prodotto originale, una storia nuova, intrigante, scritta, diretta e recitata come Dio comanda.

Ma da dove viene questa incredibile serie tv che ha ravvivato la mia estate? Proprio da quegli anni ’80 che il cinema sta impropriamente cercando di ricreare negli ultimi anni. La serie, infatti, è piena di citazioni e omaggi a tanti capolavori e cult del cinema di fantascienza e horror di quegli anni.

Questo è quello che dovrebbe imparare Hollywood da Stranger Things e che da anni il maestro Quentin Tarantino ci dimostra: non vogliamo remake e reboot e minestre riscaldate, vogliamo storie nuove, aria fresca e alta qualità e il modo migliore per riportare in voga vecchi film è omaggiarli e riscoprirli citandoli in film nuovi e originali che sappiano entusiasmarci e stupirci come un remake non potrà mai fare…

E se anche voi come me vi siete divertiti a cercare tutti gli omaggi e le citazioni presenti in Strangerthings controllate questo video comparativo che li raccoglie quasi tutti:

Mentre se come a me i titoli di testa della serie vi sono piaciuti tantissimo e vorreste poterli usare per creare immagini e scritte questo sito fa per voi: http://makeitstranger.com

Facebooktwitter

About The Author

Non sono mai stato sicuro che la morale della storia di Icaro dovesse essere: "Non tentare di volare troppo in alto", come viene intesa in genere, e mi sono chiesto se non si potesse interpretarla invece in un modo diverso: "Dimentica la cera e le piume, e costruisci ali più solide" Stanley Kubrick. Movie junkie, mi piace vedere il mondo dietro le lenti dei mie wayfarer da sole.